Bonifica delle acque sotterranee mediante barriera permeabile reattiva

Dati del progetto
Committente: Società privata
Luogo e anno: Avigliana e Buttigliera Alta (TO), 2002-2005
Importo lavori: Euro 5'400'000,00
Tipo di incarico: Progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva.
Direzione lavori, CSP e CSE.

Caratteristiche principali

Intervento altamente innovativo, basato su una tecnologia fino ad allora mai applicata in Italia: una PRB a ferro zerovalente.

Nel 2015 il sito ha ottenuto la Certificazione di avvenuta bonifica, un importante traguardo che rappresenta il miglior riconoscimento dell'efficacia dell'intervento.

Descrizione

Premessa

Presso un ex comprensorio industriale siderurgico è stato progettato e realizzato un intervento di bonifica e messa in sicurezza permanente, per una contaminazione della falda superficiale da solventi clorurati e metalli. Per raggiungere gli obiettivi di bonifica è stato progettato e realizzato un intervento altamente innovativo, basato su una tecnologia fino ad allora mai applicata in Italia: la costruzione di una barriera permeabile reattiva (PRB) a ferro zerovalente.

La tecnologia delle PRB

Il principio su cui si basa una PRB è relativamente semplice: un materiale reattivo viene posto all'interno del sistema acquifero, in modo da essere attraversato dall'acqua contaminata che si muove per effetto del gradiente naturale. La reazione chimica che avviene nella PRB consente di degradare il contaminante nella fase di attraversamento.

Una PRB costituisce di fatto un sistema di trattamento inserito direttamente nell'acquifero, che rimane operativo in situ per decine di anni. Essendo un sistema completamente passivo, esso non presenta costi di gestione, se non quelli per il monitoraggio.

Gli ulteriori vantaggi sono:

  • assenza di impianti fuori terra;
  • relativa semplicità di messa in opera;
  • possibilità di trattare plume inquinati anche quando le sorgenti sono distribuite e difficilmente localizzabili;
  • possibilità di trattare un ampio spettro di contaminanti, utilizzando diversi mezzi reattivi;
  • restituzione immediata dell'area alla fruibilità;
  • assenza di materiale di scarto o di rifuti da smaltire se non in fase di realizzazione;
  • ottimo rapporto costi-benefici.

Progettazione e realizzazione dell'intervento

Il dimensionamento della PRB ha richiesto l'esecuzione di specifiche indagini idrogeologiche e geochimiche ed è stata supportata dall'applicazione di modelli numerici di flusso e trasporto.

Per la barriera è stata adottata una configurazione a trincea continua, per un'estensione longitudinale di 120 m, uno spessore di 60 cm e una profondità di scavo di 15 m circa, tale da penetrare per almeno 60 cm nella base impermeabile dell'acquifero. La trincea è stata realizzata mediante una benna idraulica, utilizzando un fango a biopolimeri per il sostegno delle pareti fino al riempimento dello scavo con il ferro zerovalente.

L'intervento ha compreso anche la realizzazione di una barriera di superficie (capping) per ridurre le infiltrazioni meteoriche sul terreno contaminato. Per il ripristino finale dell'area è stato realizzata una pista ciclabile lungo il fiume Dora, una pista per supermoto e motard nel settore orientale del sito e un parcheggio auto da circa 300 posti nel settore occidentale.

Riconoscimenti

La barriera permeabile reattiva di Avigliana ha rappresentato la prima applicazione di tale tecnologia in Italia. Essa è stata oggetto di numerose pubblicazioni scientifiche nazionali e internazionali: tutt'ora è in corso un progetto di ricerca per monitoraggio delle prestazioni a lungo termine del sistema. Nel 2015, La Città Metropolitana di Torino ha rilasciato la certificazione di avvenuta bonifica e messa in sicurezza del sito, a riconoscimento dell'effettiva efficacia dell'intervento.

Con la progettazione e la direzione dell'intervento la nostra Società ha acquisito un know how unico in Italia. Solo recentemente, nel nostro Paese, tale tecnologia è stata estesa con successo anche ad altri siti contaminati.

Altre immagini

© 2017 Bortolami - Di Molfetta S.r.l. - Via Peano, 11 - 10129 Torino - C.F./P. IVA 10359910014 - REA di Torino n. 1126692 - Cap. Soc. interamente versato € 10.000

Navigazione

Contattaci